LABORATORIO DI CINEMA

Il genio di Federico Fellini

con MINO FRANCESCO MANNI 

MODALITA' DI ACCESSO
Aperto a tutti: non è necessaria alcuna esperienza o preparazione.

Incontro d'orientamento: Sabato 28 settembre 2019 ore 14.00
prenotazione obbligatoria

FREQUENZA
Sabato 14.00 – 18.00
Calendario incontri:
5, 13, 19, 26 ottobre, 2, 9, 16, 23, 30 novembre e 7, 14, 21 dicembre 2019.
Durante gli  ultimi 4 weekend sono previste le riprese del film in location all’aperto e al chiuso,
in base alle esigenze di regia. 

OBIETTIVI E CONTENUTI
Da "La dolce vita" a "8 e 1/2" da "Satyricon" a "Tre passi nel delirio" da "Amarcord" a "Casanova" analizzerò il genio assoluto di Federico Fellini, un regista straordinario che ha permesso al cinema italiano di entrare nella storia e di fare conoscere il nostro cinema al mondo.
Fellini inventa un cinema unico, tutto suo, di immagini, suggestioni autobiografiche, visioni fantastiche e incubi inquietanti entrando nel nostro inconscio.
Fellini ci analizza autoanizzandosi.
Fellini usa il linguaggio cinematografico per raccontarci quella parte di noi che non conosciamo ma che percepiamo attraverso i nostri sogni e i nostri desideri.
Fellini siamo noi. Fellini e' ciò che noi non confesseremo mai essere .

Il lavoro si divide in 3 fasi:

1) visione integrale e originale dei film.

2) lavoro pratico sulla recitazione cinematografica attraverso l'analisi e la rappresentazione delle scene più' significative si porrà' l'accento sulle tecniche della recitazione cinematografica e sul lavoro emozionale che esse comportano.

3) riprese cinematografiche: un operatore, attraverso la direzione e regia di Mino Manni, riprenderà le varie scene che verranno montate in un film che potrà essere proiettato come saggio finale del laboratorio.
Al termine del lavoro verrà prodotto un dvd, di cui i partecipanti potranno avere una copia.
Lo scopo è far conoscere e approfondire autori, attori, geni del cinema che hanno fatto la storia di questa arte straordinaria e approfondire le tecniche della recitazione cinematografica.

In occasione dell'avvicinamento del centenario della nascita ( gennaio 1920) porterò gli allievi a fare un viaggio straordinario, unico, onirico pieno di immagini e visioni indimenticabili nel mondo di Fellini.
Basterà chiudere gli occhi e lasciarsi andare.
Un viaggio alla scoperta di un genio assoluto del cinema ma anche, in qualche modo, un viaggio alla scoperta di se stessi.

"Mi sento un ferroviere che ha venduto i biglietti, messo in fila i viaggiatori, sistemato le valigie nel bagagliaio : ma dove sono le rotaie?" ( F.Fellini )